Quando cantare è sempre una festa

Bologna

  |  16 marzo 2017 |  Tag:, ,


Oggi vogliamo dirvi di un’occasione speciale. La data è quella di domenica 19 marzo. In quella giornata saremo a Bologna, precisamente in piazza Giovanni XXIII, nel quartiere Borgo Panigale-Reno, dove chiesa e parrocchia sono dedicate a Sant’Andrea Apostolo.
Con la Messa delle 11 e il successivo pranzo comunitario, si svolgerà la “Festa della Famiglia” nel corso della quale saranno festeggiati gli anniversari significativi di matrimonio: i 5, 10, 15, 20 anni e oltre.
Il concerto del Coro Monti Pallidi in Chiesa comincerà  alle 15:30 e prevede l’esecuzione di brani d’ispirazione popolare e di autori come De Marzi, Malatesta, Pedrotti, Maiero. Non dimenticando il luogo ove si tiene il concerto, saranno eseguite anche composizioni di carattete religioso.

IL QUARTIERE RENO. LA TRASFORMAZIONE DI UN VILLAGGIO IN CITTÀ.

Il luogo dove si terrà  il concerto del Coro Monti Pallidi è inserito in un particolare ambito urbano della città  di Bologna.
Reno era un agglomerato della zona occidentale della città di Bologna, sulla riva destra del fiume Reno da cui prende il nome.
Si costituì in quartiere nel 1986 mediante l’unione di due ex borgate, Barca e Santa Viola, divise da viale Palmiro Togliatti.
L’ex-quartiere Barca nacque come abitato di tipo popolare a seguito della massiccia immigrazione proveniente dall’Italia meridionale negli anni cinquanta e sessanta del Novecento. Tra le abitazioni più peculiari si ricorda il cosiddetto “Treno”, un basso edificio senza soluzione di continuità  lungo complessivamente 600 metri circa. Alle abitazioni vennero collegate aree destinate al verde pubblico e la costruzione di asili, scuole, chiese, centri sociali e sportivi.
All’interno del vecchio quartiere troviamo l’Istituto Tecnico Industriale Statale “Odone Belluzzi” e il “Centro Sportivo Barca” dove si praticano diversi sport: calcio, calcio a 7, hockey su prato, pesca, ciclismo, rugby, e vari sport indoor grazie a due palestre.
Sono presenti anche numerosi centri sociali e ricreativi come il Centro Anziani “Santa Viola”, il Centro Polivalente “Villa Serena”, con sede in una ex casa colonica in via della Barca. Il mercato rionale si tiene la seconda domenica di ogni mese.
Nell’attuale suddivisione amministrativa della città , in vigore dal giugno 2016, il Reno è stato fuso insieme al quartiere di Borgo Panigale, formando così il nuovo quartiere Borgo Panigale-Reno che ha un’estensione di 31,444 km² con una popolazione di oltre 61.000 abitanti.
Appartengono al Reno anche tre parrocchie: la “Beata Vergine Immacolata”, la “Cristo Re” e la “Sant’Andrea Apostolo”. Quest’ultima trae origine da un intervento del cardinale Giacomo Lercaro, arcivescovo di Bologna dal 1952 al 1968, il quale, con suo Decreto datato 4 ottobre 1961, la costituisce come parrocchia urbana.
Sant’Andrea è una comunità  accogliente che si presenta così a chi le si avvicina.
“Siamo sulla sponda occidentale del fiume Reno, guardati dalla Madonna di San Luca che dal colle della Guardia vigila e protegge, e sempre sulle colline ammiriamo l’Eremo di Tizzano che custodisce il prezioso Crocifisso ligneo.
Qui vive la piccola e vivace Comunità di Sant’Andrea Apostolo, che si ritrova in una bellissima Chiesa costruita ormai da vent’anni, la cui forma di cubo bianco si staglia all’interno del villaggio popolare della Barca.
La nostra storia va di pari passo con quella civile di questa terra, la soluzione urbanistica che ci distingue è quella dei “cortili”, che permette una intensa e partecipata popolarità.
Uno dei segni tipici è il palazzone chiamato “Treno”, simbolo del nostro villaggio e, con il suo portico, luogo di negozi e dell’incontro della gente.
Consapevoli che il vero incontro avviene quando uno con l’altro ci si misura con le ricchezze, le diversità e i limiti, se vuoi puoi farti un’idea di chi siamo; e sappi che se questo “viaggio” ti ha aperto domande o curiosità , puoi passare di qui e troverai della “bella gente”

(Fonti: www.comune.bologna.itwww.santandreabarca.bo.it)